Studenti con Disabilità

In armonia con i principi generali della propria offerta formativa il Liceo si pone l’obiettivo di una piena attuazione dell’inclusione scolastica dei soggetti con disabilità, grazie sia alla puntuale pianificazione dei percorsi metodologico-didattici sia alla costante attenzione rivolta agli aspetti formativi, considerando ogni diversità non come eccezionalità, ma come ricchezza e come crescita individuale e collettiva da difendere in ogni contesto. Il processo di inclusione e valorizzazione di tutte le diversità è inoltre stimolo per la scuola ad assumere un atteggiamento di disponibilità all’innovazione.

Ogni percorso di inclusione prevede uno sviluppo graduale, curato dal Dirigente Scolastico, dal referente alunni con disabilità, dai GLO, dagli insegnanti di sostegno e dagli operatori ATS e UONPIA. La procedura mira a sondare le attitudini e le competenze sociali e didattiche degli allievi, nonché le  loro potenzialità in relazione al PTOF della scuola.

Viene inoltre impostato un rapporto di collaborazione con la famiglia, con le istituzioni di riferimento e con il contesto socializzante dell’allievo. Analoga cura è profusa nell’analisi della documentazione riguardante il pregresso scolastico dell’allievo, certificazione di disabilità e profilo di funzionamento/diagnosi funzionale.

È infine costante la collaborazione tra il GLI, i GLO e i Consigli di classe, al fine di ottimizzare le risorse, predisporre il PEI e curare al meglio lo svolgimento delle attività didattiche, in linea con i bisogni dell’allievo con disabilità e della classe.

La progettualità si avvale dei contributi di servizi socio-sanitari e assistenziali, famiglie, insegnanti e dell’apporto degli stessi allievi della scuola, coinvolti attraverso progetti di tutoring e peer education. Le strategie si fondano sulla particolare attenzione rivolta alla costruzione di percorsi in armonia con i ritmi e gli stili di apprendimento e alla valorizzazione della scuola come ambiente socializzante, oltre che come luogo di formazione.

La famiglia è un punto di riferimento essenziale per la corretta inclusione scolastica dell’alunno con disabilità, sia in quanto fonte di informazioni preziose sia in quanto contesto in cui si realizza la continuità fra educazione formale ed educazione informale.

Sono presenti nella scuola insegnanti di sostegno e assistenti educativi e alla comunicazione, i quali, in collaborazione con i soggetti coinvolti nel GLO e nel GLI, curano la predisposizione di percorsi formativi individualizzati e favoriscono la predisposizione di attività per l’inclusione.

Il dipartimento sostegno svolge attività di accoglienza in entrata e colloqui di orientamento con i genitori che intendono iscrivere i propri figli nell’Istituto durante la fase di pre-iscrizione.

La scuola ha attivato, negli anni, i seguenti progetti a supporto dell’inclusione:

  • Orientamento: attivazione di percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) e stage volti al monitoraggio di potenziali attitudini, e relativa ricerca degli interlocutori fra le realtà, anche aziendali, presenti sul territorio;
  • Guida allo studio: lezioni in orario curricolare (ed eventualmente extracurricolare) di potenziamento e supporto per gli allievi con disabilità delle classi V, in vista dell’esame di stato, con prova equipollente o differenziata. Utilizzo di software, cd rom, testi specifici, LIM per il potenziamento degli apprendimenti;
  • Making Movies – “Indovina chi è di scena”: laboratorio di espressività condotto con metodi e strumenti specifici per l’inclusione e lo sviluppo della personalità di alunni con disabilità;
  • Laboratorio sportivo: lezioni in orario curricolare per il potenziamento del gioco di squadra; lezioni in orario extracurricolare, se attivato il progetto Sportivamenteinsieme, per la valorizzazione di percorsi inclusivi sul territorio attraverso la preparazione al torneo di calcio e basket di fine anno;
  • Arte in dialogo: percorso laboratoriale artistico, in orario curricolare, rivolto ad allievi con disabilità e ai loro compagni di classe e/o agli allievi interessati che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica. È finalizzato, attraverso la sperimentazione di tecniche artistiche e la creazione condivisa, al potenziamento di prassi inclusive e di competenze espressive, comunicative e sociali.

 Per l’A.S. 2020/21 l’attivazione dei progetti sopra elencati è sospesa, vincolata all’effettiva possibilità di frequenza in presenza e alla verifica delle condizioni di fattibilità, in funzione degli spazi e delle regole di distanziamento previste.

Referente studenti con disabilità Daniela Di Lena d.dilena@marconionline.it