La Memoria al liceo Marconi

La Memoria al liceo Marconi
Il 5 novembre 2019 il liceo Marconi, in collaborazione  con il Municipio 6/ Comune di Milano, l’Associazione Figli della Shoa,  l’Associazione Puntozero, l’ Associazione Art. 3, la Fondazione Don Gino Rigoldi, ha organizzato la conferenza

L’etica della responsabilità : dalla Memoria all’universalità dei diritti
Hanno partecipato alla tavola rotonda, alla presenza di studenti e docenti, la Senatrice Liliana Segre, il Prof. Marco Cuzzi  (docente di storia contemporanea ), la Prof.ssa M. D’Amico (docente di diritto costituzionale), Don Gino Rigoldi, il presidente del Municipio 6 Santo Minniti.
L’evento ha rappresentato il punto di arrivo di un percorso di sensibilizzazione e formazione sui temi dei diritti umani, della dignità sociale, della legalità, che da anni il Laboratorio di cittadinanza del liceo Marconi porta avanti con i suoi studenti.
Nell’occasione è stata riproposta la mostra fotografica  Il treno della Memoria a cura degli studenti e dei docenti del Liceo Marconi.
Silvia Cecchi

+INFO: SITO WEB realizzato in occasione dell’iniziativa, contenente: immagini, registrazione video dell’evento e podcast di Rai Radio 1

.

.

.

Viaggio Treno della Memoria

Da circa cinque  anni il Liceo collabora con l’associazione “IL TRENO DELLA MEMORIA”  e in particolare nel 2019 quattro classi quinte (5A,5D,5G,5LC ) hanno partecipato insieme al viaggio. L’esperienza permette di saggiare attraverso i racconti, il dialogo, gli spettacoli teatrali, ma soprattutto l’esperienza diretta dei campi di sterminio, il fatto che “esistono molte cose di gran lunga peggiori della morte, e le SS sapevano bene di essere costantemente presenti alla mente e all’immaginazione delle loro vittime ( Hannah Arendt )”.  Il progetto crea l’occasione di esplorare l’universo concentrazionario nazista  attraverso due tappe, la prima diversa per ciascuna classe:  Praga, Berlino, Budapest, la seconda comune. A Cracovia per due intere giornate, gli studenti visitano i campi di Auswitzch e Birkenau e  vivono momenti di confronto e condivisione per comprendere quanto è accaduto ed elaborare i propri vissuti. Al ritorno è nata una mostra multimediale in cui, attraverso immagini e parole, hanno preso forma i sentimenti e le riflessioni maturate nell’esperienza. Promuovere la cittadinanza attiva è uno dei cardini del nostro impegno come docenti, convinti che solo l’investimento nella ricerca  di una vera risposta sociale e civile può concorrere alla costruzione di un futuro più consapevole.
Anna Fazi

+INFO: SITO WEB realizzato in occasione dell’iniziativa, contenente: foto scattate durante il viaggio, mostra di restituzione realizzata presso l’Associazione Circuiti Dinamici di Milano.